Riflessioni Pre Latina – Bari

Andare oltre le parole o gli atteggiamenti o le risposte avute in settimana, significa pensare in positivo(lo cantava Jovanotti tempo fa). Durante la trasmissione Bordocampo su Teleuniverso, ho voluto glissare sui contenuti della conferenza indetta dal CoPresidente Aprile nella quale abbiamo ascoltato anche il DS Mauro Facci. L’ho fatto perché la finalità della Conferenza era quella di rassicurare tutti sulla permanenza di Mister Vivarini alla guida del Latina e di chiedere ai tifosi, stampa, opinionisti e tali altri di stringersi intorno a squadra e Società in un momento critico dove(e ne sono convinto) solo con l’unione delle suddette componenti potremo lasciare una collocazione in classifica che non ci appartiene. Mi asterrò anche in questa occasione dal compiere una analisi di quella conferenza, che però come si dice in giuridichese, riserverò all’esito di ulteriori futuri approfondimenti controdeduttivi, ovve sussista la necessità di farlo costruttivamente parlando. Mi limiterò ora a commentare il termine “INCONDIZIONATA” che associata alla fiducia verso qualcuno, stride assolutamente con il calcio, lo sport in genere e aggiungo anche con la vita. Tutti siamo condizionati da qualcosa, tutte le nostre azioni od omissioni producono conseguenze che sono il frutto del condizionamento esterno legato ad eventi situazioni che ci guidano o meno al raggiungimento degli obiettivi che pensiamo di centrare. Detto questo, la partita col Bari sarà la prova d’appello per Squadra, Tecnico e Società, chiamati a riscattarsi dopo la disfatta di CARPI, PISA E CITTADELLA, perché senza il timore di essere smentito è da Carpi che ha preso il via l’involuzione tecnica della squadra verso il non gioco, verso i regali agli avversari, verso prestazioni inguardabili. Sia Vivarini, l’uomo della svolta, del cambio di passo ora che ha avuto la ratifica positiva al suo operato da parte della Società e che quindi nessuna pressione né dei tifosi né della stampa, per ora, può destabilizzare la sua condotta tecnica. Trasformi Vivarini la sua insoddisfazione(che per onestà intellettuale ha riconosciuto nell’ultimo passaggio di presentazione ai cronisti della gara di domani) in rabbia e grinta verso i giocatori affinché domani il Bari possa essere sconfitto come lo è stato in passato(salvo lo scorso anno) con una prestazione concreta dal punto di vista del gioco anche a discapito dell’estetica di cui in questo momento forse abbiamo meno bisogno. FORZA MISTER FORZA LATINA AVANTI TUTTA. #forzalatina #serieb #LatBar #LatinaBari #amiamoillatina

Di Daniele Santamaria Maurizio. Post originale(clicca qui).

Latina – Bari: I convocati per le gara con il Bari Latina – Bari: “IL GRANDE RUGGITO E I GALLETTI VANNO ALLO SPIEDO”