Pochi giorni per saldare i debiti

IL LATINA CALCIO PROPONE DI PAGARE CON I SOLDI DELLA SERIE B

Il debutto del Latina Calcio allo stadio Francioni, in realtà, non vuol dire che tutti i problemi legati alla gestione della struttura siano risolti. La società nerazzurra, infatti, deve ancora versare i soldi richiesti dal Comune e mancano pochi giorni alla scadenza del termine stabilito, oltre il quale Piazza del Popolo ha minacciato di sgomberare lo stadio. Si tratta di313.000 euro, somma che comprende i canoni pregressi relativi al periodo 2009-2013 più il canone per l’occupazione della struttura dal 2013 al 2015, oltre alle utenze che il Comune ha anticipato per il club.

Una cifra non da poco, di cui il Latina Calcio non dispone interamente ed è per questo che la società di piazzale Prampolini ha proposto al Comune di pagare cedendo una quota di credito che la squadra vanta nei confronti della Lega di Serie B. Adesso sta al Commissario Barbato accettare o meno la proposta.

Resta però da risolvere il nodo del Durc, il Latina Calcio, infatti, non essendo in regola con il versamento dei contributi non è un soggetto idoneo ad avere rapporti con gli enti istituzionali e quindi dovrà anche saldare i debiti con l’Inps, che ammontano a circa 250mila euro.

Fonte: http://www.latinaquotidiano.it/