Lupa Roma – LATINA 1-2 + Interviste

Lupa Roma – LATINA 1-2

Trasferta piacevole e ricca di spunti anche per i commentatori più esigenti; quartiere S.Basilio espugnato ! Fortezza o meno il Latina, pur essendo partito un po’ in sordina, faticando nel prendere le misure agli avversari, mette la Lupa Roma al chiodo e vola per la prima volta in trasferta sul risultato di 1-2 per la gioia dei suoi Tifosi accorsi numerosi a sostenere i Nerazzurri. Si dirà(Rabbeni nel post partita)pubblico fantastico che non ha smesso mai di incitare la squadra nonostante il gol di svantaggio subito nei primissimi dieci minuti di gioco avesse fatto gelare le camicie. Si sa in questo periodo si va sotto di un gol ma poi si esce alla grande ribaltando il risultato. La Lupa Roma, squadra arcigna, ha dato sin dalle battute iniziali l’impressione di voler neutralizzare Cartinali, Iadaresta e Barberini, obbligando il Latina ha trovare varchi sulle fasce, poi però sull’unico tiro in porta del primo tempo è una ripartenza ad essere fatale ai nerazzurri. Fase di non possesso poco brillante e primo tempo gestito al di sotto delle potenzialità tecniche della squadra. Secondo tempo, Nerazzurri più aggressivi e decisi a incidere in fase di possesso dove Natali Nelson e Tribuzzi irrompevano nella metà campo avversaria creando non pochi problemi alla difesa dei padroni di casa, ma in pratica una sola squadra in campo, il Latina ,a fare la partita e la Lupa Roma a sfruttare le ripartenze, tentando di pungere la retroguardia Pontina. I due gol sono due autentici gioielli, Rabbeni in rovesciata da sfoggio di una prodezza balistica e al portiere attonito non resta che raccogliere il pallone in fondo alla rete; Iadaresta, autentico rapinatore d’area, profitta di un grossolano errore del portiere in uscita e spedisce alle spalle dello stesso la palla portando i Nerazzurri in vantaggio e provocando sugli spalti un autentico tripudio. Gli ultimi minuti saranno di sofferenza e lì deve lavorare la squadra, mischie in area difficoltà a pulire le palle in volo con concessioni di ripartenze evitabili dove fortunatamente l’imprecisione degli avversari non ha fatto correre grandi pericoli al portiere Nerazzurro, apparso anche oggi leggermente indeciso, anche se devo sottolineare come le sue rimesse siano state sicuramente migliori senza concessioni di falli laterali agli avversari come nelle precedenti gare. Possiamo e dobbiamo fare di più, migliorare è un obbligo per puntare a posizioni di vertice ma l’autostima oggi ha fatto un gran passo in avanti nella mente dei giocatori che sono sempre più vicini al raggiungimento della miglior forma atletica e di intesa di gioco. Avanti Tutta e Forza Latina ! #luparomalatina #seried #latinacalcio1932 #latina1932 #totalmentedipendente #rabbeni #iadaresta

Di Daniele Santamaria Maurizio.

LUPA ROMA: Proietti Gaffi, Balzano, Montesi (60’ Tomaselli), Catalano (74’ Milani), Piva, Pedrazzini, Bozzi (86’ Volponi), Bianchi (51’ Nannini), Prandelli, Svideroschi, Esposito (66’ Macellari). All. Sgarra.

LATINA (4-3-3): Bortolameotti; Barone, Vona, Romeo, Atiagli (90’ Tomei), Barberini, Catinali, Tribuzzi, Natale (51’ Cittadino), Rabbeni, Iadaresta (74’ De Francesco). A disposizione: Maltempi, Tomei, Guidotti, Belvisi, Alario, Cifra. All. Chiappini.

MARCATORI: 14’pt Prandelli, 7’st. Rabbeni, 26’st Iadaresta.

ARBITRO: Sili di Viterbo. Assistenti: Lambiase e Gargano di Palermo.

LATINA – TORTOLI’ 3-1 Highlights Latina-Flaminia 3-0 + Video e interviste