Latina-Virtus Entella 1-1. La Virtus Entella ringrazia…

La Virtus Entella ringrazia…

Un timido sole a far capolino su un Francioni ridotto a salotto per pochi intimi(VERGOGNA) con un Latina sceso in campo e deciso a vender cara la pelle al cospetto di un’Entella figlia del solito brodino equilibrato di Breda che a Latina però è una costante, lascia sempre un segno negativo. Il gol di un Corvia autore di una prestazione tanto generosa quanto buona, mal si concilia con l’ennesima cattiva gestione del vantaggio maturato. Solito film stessa sceneggiatura, ora i punti persi sono sei nelle ultime tre partite e il pentagramma musicale, vede ancora una volta una pessima lettura del direttore d’orchestra e la musica STONA ANZI STECCA. Cambi tardivi e scarso senso della visione unitaria di gioco, secondo tempo con la Virtus quasi costantemente nella nostra area e con Corvia costretto ad un lavoro estenuante poiché non sorretto da una valida spalla in avanti. Gilberto ha fatto quello che poteva fare dando il massimo, ma l’ingresso di Regolanti doveva avvenire molto tempo prima, visto che gli spifferi sinistri di una possibile rimonta erano già nell’aria, squadra bassa e non in grado ne di ripartire ne di pungere gli avversari. Mi spiace per Mister Vivarini, ma le critiche costruttive è ora che le faccia proprie perché non è possibile anzitempo spegnere la luce. Buttata letteralmente alle ortiche la possibilità di vedere i Nerazzurri dalla parte sinistra della classifica; quanto ai pali l’episodio arbitrale, no comment, perché altrimenti si finisce per consegnare un alibi ad una gara che ancora una volta è scritta da una pervicace superficialità di lettura tecnico tattica. #forzalatina #LatinaEntella #serieb #amiamoillatina

Testo di Daniele Santamaria Maurizio.

LA RETE DI DANIELE CORVIA

I convocati nerazzurri per la gara con l’Entella I convocati per la gara con l’Ascoli 10-12-2016