Latina-Cesena,12° giornata 2015/16

Venni,Vidi ,Vinsi…

Questa frase storica, va nella direzione giusta che porta a Mario Somma nuovo Trainer Nerazzurro, che al suo esordio al Francioni, piega un Cesena che era sceso in campo per metterci sotto e magari eguagliare con un ko quella maledetta notte del 18 giugno 2014. Il campo non è stato dello stesso avviso e al Francioni un buon Cesena non ha potuto nulla contro la nuova contraerea messa in campo da Somma. Va al neoMister Nerazzurro il merito di aver effettuato alcuni cambi di ruoli e motivato alla grande gli interpreti. Moretti,Marchionni,Calderoni,sono i primi a lanciare messaggi di cambiamento di musica e leggono unitamente al resto della squadra perfettamente le impostazioni tattiche impartite che un Cesena arcigno e aggressivo tentava di scardinare. Contesto rigorosamente quanto attribuito al Cesena al solo scopo di sminuire i meriti del Latina. Il Cesena ha fatto la partita che aveva preparato, giocando un ottimo calcio ma subendo costantemente la superiorità del Latina che sia in fase di possesso che in quella di non possesso, si rendeva pericolosa. Somma ha vinto eludendo i punti di riferimento che il Cesena si attendeva, i Nerazzurri hanno pressato alti e l’impostazione del gioco giammai è apparsa come in passato prevedibile agli occhi degli avversari. Tanta sfortuna per Dumitru, spronato costantemente dalla panchina e con Olivera, Marchionni e Moretti in perfetta sintonia d’assalto alle prime linee Romagnole. Il Latina si è dimostrata squadra feroce e coriacea,capace di incidere in avanti anche con i suoi propulsori esterni. Abbiamo giocato sempre sulle fasce creando superiorità numerica dove i vari Cascione, Ragusa e Ciano poco hanno potuto fare. Riparte quindi l’entusiasmo al cospetto di un Latina che oso definire come rigenerato, nello spirito guerriero e nel carattere vincente. A Mister Somma i migliori Auguri che estendo anche a Corvia, finalmente autore del suo primo gol in maglia nerazzurra. Ora la metamorfosi da incrociatore a corazzata è più realistica. Mi auguro che anche coloro che dal Francioni appaiono latitanti si convincano e vengano sempre più numerosi a sostenere con orgoglio i nostri Nerazzurri. Prossima tappa al Partenio lombardi di Avellino, rispetto per tutti, ma l’imperativo è…NON TEMIAMO NESSUNO VINCERE SI PUO!’.AVANTI TUTTA!. #forzalatina #illatinaèdichiloama #LatinaCesena 

di Daniele Santamaria Maurizio.