Daspo per due tifosi del Latina Calcio

Denuncia e Daspo per due tifosi del Latina Calcio

Si tratta di un ragazzo di 18 anni aver acceso e poi lanciato nel campo di gioco un petardo durante Latina-Avellino e di un 35enne che prima di Latina-Bari di sabato scorso voleva entrare senza biglietto.

Al fine di prevenire episodi di violenza in contesti delicati ed importanti come le grandi manifestazioni sportive e per assicurare il rispetto della complessa normativa che disciplina tale ambito – si legge in una nota della Questura -, la DIGOS opera un costante e quotidiano monitoraggio delle tifoserie, specie quelle considerate più calde, prima, durante e dopo gli incontri di calcio”.

Il 18enne è accusato di aver acceso e lanciato un petardo sul campo di gioco durante la partita del 22 settembre Latina-Ascoli provocando una forte esplosione che era riecheggiata per tutto lo stadio. Dopo aver rivelato quanto accaduto quella sera sugli spalti della Curva Nord dei tifosi nerazzurri, grazie ai successivi accertamenti e alla visione dei filmati registrati dalle telecamere presenti all’interno del Francioni, gli agenti sono arrivati all’identificazione del ragazzo, senza precedenti e militante in un gruppo ultras, poi denunciato per possesso e lancio di materiale pericoloso in occasione di manifestazione sportiva.

Sabato scorso, il 3 ottobre, prima dell’incontro Latina-Bari l’uomo di 35 anni, appartenente ad una nota famiglia nomade della città e con diversi precedenti penali, ha cercato di entrare nello stadio senza biglietto mentre era in compagnia di un’altra persona anche questa sprovvista del tagliando. Una volta fermato ai controlli prima dei varchi di accesso, il 35enne ha iniziato ad oltraggiare gli steward preposti al controllo dei tagliandi ed anche il personale della Squadra Tifoserie che lo ha denunciato oltraggio a pubblico ufficiale.

Fonte: http://www.latinatoday.it/